Destinazioni

Aree Tematiche

Trova Hotel

Treviso Province
All world cities


Treviso Meteo

Mer Gio Ven Sab

Rete Fiere

Categorie Eventi

Follow us on...

Facebook LinkedIn Twitter YouTube
Banner
Banner
I Romani - Susegana PDF Stampa E-mail

castello-di-san-salvatore-sbugaIl nome Susegana può essere fatto risalire al periodo della colonizzazione romana dell'intera Sinistra Piave: dalla parcellizzazione dei terreni da bonificare, che venivano dati in premio agli ex soldati trasformatisi in agricoltori, spesso prendeva nome l'appezzamento che veniva iscritto a catasto: Susegana non significherebbe altro che "terreno appartenente al signor Sosus o Sosius".
La zona, infatti, fu interessata con ampia portata dalla colonizzazione romana e in età imperiale il territorio fu attraversato da due importanti arterie stradali: la Claudia Augusta e la Opitergium-Feltria-Tridentum, che si incrociavano e sovrapponevano nel tratto Colfosco-Oratorio di Sant'Anna, posto quest'ultimo dove il Soligo confluiva nel Piave.
Si deve ai romani anche la costruzione dei ponti per l'attraversamento dei numerosi corsi d'acqua della zona.

Importante incrocio viario - Molte sono le testimonianze di epoca romana nel territorio di Susegana essendo la zona attraversato da ben due strade: la Claudia Augusta Altinate e la Opitergium Triventum, che si incrociavano tra Colfosco e l'Oratorio di Sant'Anna. Del periodo sono rimasti il ponte romano in località Crevada e i resti di una arcata di un ponte in località Sant'Anna nei pressi dell'omonimo oratorio. Con le invasioni barbariche gli abitanti del luogo si ritirarono in zone più sicure abbandonando il territorio. Solo più tardi i monaci di Follina lo bonificarono. Qui si fermò e da questo luogo sviluppò il suo potere la famiglia dei da Collalto, di origine longobarda, che grande importanza ha avuto nella storia della Marca.

Feudo dei Collalto - Divenuta la zona feudo autonomo dei Collato nel 1245, questi chiamarono ad abbellire le loro chiese e i loro castelli i migliori artisti del momento. La prima guerra mondiale purtroppo ha distrutto quasi tutto quel patrimonio artistico.

Rovine del Castello di San Salvatore - Rimangono ancora ben conservate le grandiose rovine del Castello di San Salvatore, il Colle della Tombola e l'Arcipretale di Susegana.

Susegana (TV)

 
Copyright © 2017 Discover Treviso. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
doctors.com website