Destinazioni

Aree Tematiche

Trova Hotel

Treviso Province
All world cities


Treviso Meteo

Mer Gio Ven Sab

Rete Fiere

Categorie Eventi

Follow us on...

Facebook LinkedIn Twitter YouTube
Banner
Banner
Vittorio Veneto - Museo del Cenedese PDF Stampa E-mail
e0337b27Il museo è affacciato alla bellissima Piazza Flaminio e si trova all'inizio dell'antica Via Roma, che conduce al Castrum di Serravalle.
Il museo è ospitato nel Palazzo della Comunità (1462) ed è caratterizzato dalla bellissima facciata e da una torre romanica, ornati da stemmi gentilizi che ricordano i podestà che lo governarono nel periodo 1337-1798. La Torre Campanaria reca uno dei più antichi quadranti d'orologio d'Italia.
Raccoglie reperti preistorici, paleoveneti e romani, si possono ammirare opere di pittori quali Francesco da Milano, Pietro Pajietta, Cesare Vecellio, Giovanni de Min e sculture di Marco Casagrande, tavole del XV e XVI secolo, tele di autori dal Rinascimento all'epoca contemporanea e arredi (XV-XIX secolo). Il Museo trova la sua genesi più lontana sul finire dell'Ottocento quando la nuova città di Vittorio intende trovare e rivalutare i contenuti storici e culturali del suo nuovo status di piccolo centro metropolitano. Fu però solo nel 1924 che il Comune concesse all'ingegner Francesco Troyer (1863-1936) il vecchio palazzo municipale di Serravalle perchè egli vi realizzasse il nuovo Museo.
Il Museo fu inaugurato in occasione delle celebrazioni del ventennale della vittoria italiana nella battaglia di Vittorio Veneto, il 2 novembre 1938. Le fasi finali dell'allestimento erano state curate da mons. Camillo Carpené, direttore del Collegio "Dante Alighieri" e dal prof. Oliviero Ronchi, serravallese di adozione, direttore della biblioteca del Museo civico di Padova. Erano aiutati da Andrea Comuzzi (1876-1939) che già era stato il più fido, entusiasta ed infaticabile collaboratore di Troyer. Le raccolte artistiche, epigrafiche, archeologiche ed archivistiche si integravano nel museo, magnificamente per quei tempi, a comporre una potente fonte documentaria per la storia locale. Vi confluirono infatti anche gli archivi di Ceneda ed altri materiali artistici ed epigrafici conservati fino ad allora nella Loggia Municipale di Ceneda, come ad esempio i bozzetti del De Min, di Guido Giusti e qualche lapide della vecchia Cattedrale.
Il 4 maggio 1985 è stata inaugurata la nuova sezione archeologica con materiali delle vecchie collezioni museali Graziani Troyer, reperti raccolti dal Gruppo Archeologico del Cenedese.

 

Museo del Cenedese
Piazza M. Flaminio, 1  Vittorio Veneto TV
Tel.+39 0438/57103

Orario apertura : 9.30-12.30 - 16-19
Chiuso Lunedì


 
Copyright © 2017 Discover Treviso. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
doctors.com website