Destinazioni

Aree Tematiche

Trova Hotel

Treviso Province
All world cities


Treviso Meteo

Sab Dom Lun Mar

Rete Fiere

Categorie Eventi

Follow us on...

Facebook LinkedIn Twitter YouTube
Banner
Banner
Villa Tiepolo Passi PDF Stampa E-mail

villatiepoloNel ‘500, i Tiepolo, nobile e potente famiglia veneziana che alla Serenissima ha dato due dogi, un patriarca, podestà, principi e regine, possedevano sul fiume Melma, nei pressi del Castello di Carbonera, ad est di Treviso, un impianto di battirame. Alla fine del secolo Almorò Tiepolo, procuratore di San Marco e senatore della Repubblica, sull’antico impianto del Castello fece edificare la propria dimora di campagna. Già probabile Castelliere Paleoveneto e successivamente castrum romano, il luogo dove sorge la villa e il suo parco é in realtà un antichissimo punto cospicuo di pianura (cardo) ancora ben leggibile grazie alla straordinaria prospettiva frontale di due chilometri e mezzo da cui si traguardano, a nord, le Dolomiti sovrastanti la città di Belluno. In epoca napoleonica la Villa passò alla nobile famiglia dei Valier e, nella prima metà dell'800, sempre per vie parentali, ai Conti Passi di Preposulo, antica famiglia bergamasca la cui storia conosciuta risale al primo millennio (973), amministratori di Bergamo, diretti interlocutori dell’imperatore, poi sempre fedeli a Venezia. Costruita in stile veneziano barocco, la villa di Carbonera venne, nei secoli, accresciuta e impreziosita. Sulla facciata caratterizzata da un grande timpano settecentesco, il piano nobile s’ identifica con una trifora centrale a poggiolo e altri due poggioli per lato; all'interno, soffitti alla sansovina, teste in chiave d'arco, stucchi veneziani; nel salone centrale, così come ai piani nobili delle barchesse, affreschi di Antonio Cerva Bolognese (1675). All'esterno grande "selese" con statue di Giuseppe Bernardi, detto il Torretto, maestro di Antonio Canova; giardino all'italiana al centro con fontana e peschiera e parco romantico ai lati con montagnole, grotte e alberi secolari. Sul retro, tangenti il rio Piovensan che chiude la villa sul lato nord, troviamo le pertinenze: scuderie, rimesse, granai, cantine. Sul lato sud-est del giardino cappella gentilizia con campanile con orologio sormontato da una cupola: edificato nel 1774, affrescato da Gian Battista Canal e dedicato alla Madonna del Rosario, Papa Pio VI concesse al piccolo oratorio l’indulgenza plenaria. Oggi Villa Tiepolo Passi è residenza della famiglia Passi, sede di un’azienda agricola e di altre attività; accoglie visite ed eventi culturali.

 

Villa Tiepolo Passi
Via Brigata Marche, 24
31030
Carbonera (TV)
Tel: +39 0422.397920

Visite guidate solo su prenotazione



 

 
Copyright © 2017 Discover Treviso. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
doctors.com website