Destinazioni

Aree Tematiche

Trova Hotel

Treviso Province
All world cities


Treviso Meteo

Sab Dom Lun Mar

Rete Fiere

Categorie Eventi

Follow us on...

Facebook LinkedIn Twitter YouTube
Banner
Banner
Asparago bianco di Cimadolmo I.G.P. PDF Stampa E-mail

34279-asparagobiancoLa denominazione 'Asparago Bianco di Cimadolmo' è riservata ai turioni di asparago che rispondono alle condizioni e ai requisiti previsti nel disciplinare. In particolare è ben delimitata la zona di produzione, comprendente alcuni comuni del Trevigiano sulla riva sinistra del Piave, un territorio caratterizzato fino a pochi decenni fa dalle frequenti alluvioni del fiume. Oggi di quei tempi resta solo il ricordo, e queste campagne hanno assunto l'aspetto e la redditività della migliore terra veneta. La coltivazione dell'asparago bianco trova qui fertile e disponibile accoglienza proprio nel limo lasciato dalle diversioni del corso del Piave; sono infatti idonei a questa coltura i terreni sabbiosi, di origine alluvionale, permeabili ed accuratamente drenati. Anche il clima temperato-umido di questa zona è ideale, con primavere molto piovose che garantiscono una rapida crescita dei turioni. L'asparago di Cimadolmo si presenta di colore totalmente bianco, senza sfumature verdi neppure sulla punta; inoltre dev'essere intero, esente da ammaccature ed impurità, privo d'umidità eccessiva e odore o sapore estraneo. Molto importante l'etichettatura, dove la designazione dell'IGP attesta la garanzia del prodotto e della zona di provenienza. Gli asparagi coltivati nel comune di Cimadolmo possono inoltre essere designati con la menzione aggiuntiva 'Piave'.

 




Consorzio dell'Asparago bianco di Cimadolmo I.G.P.
Via Maggiore 10
San Polo di Piave Treviso
Tel. 0422/856233
spolo@apovf.it
www.marcadoc.it

Prima Ricetta: Fettuccine agli asparagi

Pasta_Agli_sparagi_e_philadelphia

Ingredienti e dosi per 4 persone
  • 500 g di asparagi
  • 320 g di pasta tipo fettuccine
  • 20 g di burro
  • 2 uova
  • 1 albume d'uovo
  • 1 cucchiaino di formaggio parmigiano grattugiato
  • 10 foglie di basilico
  • 1/2 spicchio di aglio
  • Olio d'oliva
  • Latte
  • Panna
  • Sale
  • Pepe
















Mondate e lessate gli asparagi, badando che le punte restino fuori dall'acqua (la stessa acqua di cottura può essere utilizzata per lessare la pasta) poi separate le punte dal resto dei gambi verdi e tenete entrambi in frigo. Sbattete le uova con l'albume, sale, pepe, 1 cucchiaio di parmigiano, 3 di latte e un trito di 10 foglie di basilico e 1/2 spicchio d'aglio. Scaldate poco olio in una padella e con il composto preparate 2 frittatine sottili che arrotolerete e taglierete a listerelle.
Conservate anch'esse in frigo. Frullate i gambi degli asparagi con 4 cucchiai di latte e altrettanta panna. Fate insaporire le punte nel burro, poi aggiungete il frullato e salate poco. Lessate le fettuccine, scolatele e conditele con la crema di asparagi e con le listerelle di frittata.

Seconda Ricetta: Lasagnetta all'Asparago bianco di Cimadolmo

lasagne_agli_asparagi

Ingredienti:

2 uova di sfoglia verde
400 g di Asparagi bianchi di Cimadolmo
100 g di prosciutto crudo
300 g di besciamella
150 g di Asiago stagionato
1 uovo
5 bacche di ginepro
sale e pepe

 

Mettere a lessare gli Asparagi bianchi di Cimadolmo in acqua bollente salata e aromatizzata con una foglia d'alloro e 5 bacche di ginepro. Togliere gli Asparagi bianchi dall'acqua di cottura, eliminare la parte più dura del gambo e spezzettarli. Unirli alla besciamella insieme al tuorlo dell'uovo. Tagliare la sfoglia a quadrati di 10 centimetri di lato ricavandone 12 o 16. Portare a ebollizione una pentola di acqua. Salarla e immergervi i quadrati di sfoglia e portarli a due terzi di cottura. Toglierli dall'acqua e metterli ad asciugare sopra un telo di cotone. Stendere su ogni piatto un cucchiaio di besciamella poi adagiarvi un quadrato di pasta e cospargere con altra besciamella. Spolverizzare con asiago stagionato. Stendere un altro quadrato di pasta, besciamella e formaggio. E così via fino a terminare la pasta. Da ultimo cospargere con abbondante formaggio. Passare i piatti al forno per la gratinatura e servire le lasagnette ben calde.

 



 
Copyright © 2017 Discover Treviso. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
doctors.com website