Destinazioni

Aree Tematiche

Trova Hotel

Treviso Province
All world cities


Treviso Meteo

Lun Mar Mer Gio

Rete Fiere

Categorie Eventi

Follow us on...

Facebook LinkedIn Twitter YouTube
Banner
Banner
Il Coniglio PDF Stampa E-mail
conigli3C’è subito un dato da mettere in evidenza: Treviso è una delle capitali della cunicoltura nel mondo. Questi sono i rapporti. La Cina è la prima produttrice di conigli del pianeta, l’Italia la seconda. Il Veneto è leader nazionale, la Marca ha la leadership veneta. Il comune di Volpago del Montello, con una settantina di aziende, ha la più alta concentrazione mondiale di allevamenti di conigli. Perché? Cercando delle conclusioni logiche si può dire che da sempre il coniglio è un piccolo tesoro per le famiglie contadine nostrane. Lo si allevava per farlo diventare un ottimo alimento per la famiglia, un’ottima merce di scambio o di pagamento. Tant’è che si trova il coniglio, menzionato quale forma di pagamento, nei contratti agrari, sia d’affitto che di mezzadria, della fine dell’800. In aggiunta possiamo dire che i veneti non hanno mai disdegnato ottime ricette culinarie a base di questo prodotto che sono servite a radicarlo nei consumi di casa nostra.

www2.regione.veneto.it

Prima ricetta:Coniglio alla cacciatora
coniglio_cacciatora

Ingredienti per 4 persone:

800 g di coniglio
40 g di sedano
80 g di cipolla
80 g di carota
1/2 bicchiere di vino rosso
20 g di farina
30 g di burro
1 rametto di rosmarino
qualche foglia di salvia
250 g di pomodori pelati
10 g di funghi secchi
sale

Per la preparazione:
Ammollate i funghi secchi in acqua, scolateli e filtratene l'acqua di ammollo mettendola da parte. Tagliate il coniglio in pezzi non troppi grossi, lavatelo sotto l'acqua corrente e asciugatelo bene. Infarinate bene tutti i pezzi di carne. Scaldate il burro nella pentola a pressione, unite i pezzi di coniglio e rosolateli in modo che risultino ben coloriti su tutti i lati.
Salate e bagnate la carne con il vino. Quando il vino sara' completamente evaporato, aggiungete le verdure tagliate grossolanamente e i funghi secchi.
Unite quindi i pomodori e bagnate il tutto con l'acqua di ammollo dei funghi. Chiudete la pentola a pressione e cuocete per 20 minuti contando il tempo a partire dal sibilo. A fine cottura scaricate il vapore e aprite la pentola: se il sugo risultasse troppo liquido fatelo addensare cuocendo per alcuni minuti a fiamma vivace. Servite il coniglio ben caldo accompagnadolo con una polentina morbida.
Seconda Ricetta: Coniglio patate e funghi

coniglio

Ingredienti per 6 persone:
1 - Coniglio
Cipolla
30 G - Funghi Secchi
1000 G - Patate
1/2 Bicchiere - Vino Bianco
Brodo
Farina
Prezzemolo
Poco - Olio D'oliva Extra-vergine
Sale
Per la preparazione:
Tagliate a piccoli pezzi il coniglio, infarinatelo e fatelo rosolare con la cipolla tagliata a velo in poco olio d'oliva extra-vergine. Quando sarà dorato bagnate con il vino e aggiungete i funghi che avrete precedentemente tenuto a bagno in acqua tiepida per 1 ora e tritato grossolanamente. Dopo 10-15 minuti aggiungete le patate tagliate a pezzi. Continuate la cottura a fuoco lento, se necessario bagnate con del brodo caldo. Servite con un piccolo trito di prezzemolo.
 
Copyright © 2017 Discover Treviso. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
doctors.com website